Quanto a me, mi appagava la sensazione di lasciarmi ogni cosa alle spalle.
Adoravo partire.
Anche in casa mia, mi sembrava di essere spesso alla ricerca di un nascondiglio – a volte dalle bambine, ma piú sovente da tutti i lavori da sbrigare e dal telefono che squillava e dai vicini troppo socievoli. Volevo nascondermi cosí da potermi dedicare alla mia vera occupazione: una sorta di corteggiamento a distanza di certe remote parti di me.
Vivevo in stato di assedio, con l’ossessione continua di perdere ciò che piú volevo trattenere.
In viaggio invece il problema spariva.

Alice Munro, Il percorso dell’amore

Annunci