…da qui

10 Must-read blog per il 2012

LSDI – un laboratorio di senso della professione giornalistica nel mondo contemporaneo per “cercare di dare corpo all’utopia del buon giornalismo”.

Valigia Blu – “Siamo quelli della valigia blu che continuerà ad andare in giro per l’Italia e per la rete a far sentire la voce di cittadini perbene che vogliono portare avanti una battaglia culturale per un’informazione corretta”

YouPhil.com – un blog sul mondo della solidarietà, una scoperta di Serena che non posso fare a meno di consultare ogni giorno per il mio lavoro

Beth’s Blog – tutta la saggezza della guru del non profit 2.0 – Beth Kanter –  in un blog. Sempre valida e interessante la sezione “case studies” anche se non viene aggiornata da settembre 2010.

Craigconnects – Craig di Craiglist si è dato al non profit. E lo fa in grande stile con un sito appena inaugurato, per “unire il mondo nel segno del bene comune” e “dare voce a chi non ha voce, potere a chi  non ha potere”. A parte gli slogan facili il sito è una bella collezione di articoli e dati sul giornalismo, la solidarietà, il volontariato e l’interazione di questi settori con i social media.

Movements.org – attivisti di tutto il mondo unitevi e seguite il blog dell’organizzazione non governativa Alliance for Youth Movements. Lo consulto quotidianamente e fa parte di quei siti internet che mi provocano il famoso “effetto Wow” di cui ho già parlato qui

SocialBrite – social tools for social change: consulenze, strumenti e tendenze per generare cambiamento sociale con i social media

TreeHugger – green, sostenibilità e tecnologie che rendono il mondo un posto migliore

Good.is – “for people who give a damn”. Un blog, un hub di idee, un luogo virtuale di persone che amano “le cose buone” che funzionano nel mondo.

Global Voices – per i pochi che ancora non la conoscono, è una rete internazionale di cittadini che informano tramite i social media e il giornalismo partecipativo, traducendone e rilanciandone i contenuti.

Annunci